the real Syrian Free Press

*

*

“VIDEO CON TRADUZIONE VOCALE SIMULTANEA IN ITALIANO”.

Dal video della telecamera a circuito chiuso, installata nel luogo degli attentati, si comprende bene che gli attentati avevano come obiettivo solo ed esclusivamente la popolazione civile, che proprio alle sette e trenta di mattino, come ogni giorno, si dirigeva al proprio posto di lavoro, alle scuole e università,  mentre gli anziani che si trovavano nella piazza si scambiavano due chiacchiere tra loro mentre svolgevano le proprie commissioni quotidiane.

Nella piazza, come potete osservare, non si vede nessun militare, e dopo il primo attentato, ecco la gente che scappa, per trovarsi a fronteggiare il secondo attentato.

Pur di giustificare la natura degli atti terroristici in Siria, dovuti, secondo quanto vorrebbero farci credere certe redazioni giornalistiche, ad un insurrezione  rivoluzionaria e giustizialista, tutti i centri di informazione occidentale, senza nemmeno una sola condanna da parte della comunità internazionale, degli Usa, dell’Europa e…

View original post 86 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s